La scuola al COWO e il COWO a scuola, si può?

“Quanto è importante secondo voi il lavoro di gruppo? È possibile farlo diventare uno strumento didattico?” Ha chiesto la docente Laura Moroni, durante la presentazione del coworking project di oggi nell’ambito dei percorsi formativi di orientamento all’università.

I ragazzi del liceo Leopardi che oggi ci hanno regalato un’intensa mattinata qui al cowomod-o, se ne sono andati lasciandoci con questa domanda, alla quale abbiamo risposto prontamente e in coro un bel “sì certo, ma guidato e senza giudizio!”, ma che continua a farci pensare che lo stile del coworking può diventare un modus operandi attuabile anche in classe.

Il lavoro condiviso, infatti, dà prova di essere una strategia vincente per il raggiungimento degli obbiettivi, ogni giorno, dentro ai coworking project.
Certo, funziona se l’idea iniziale perde il suo nome e cognome dopo essere stata sviluppata dal lavoro del gruppo, e questo rende impossibile una valutazione ad personam, tipica dell’ambiente scolastico.

Come portare il lavoro condiviso e le strategie di gruppo dentro le aule di scuola?
Noi ci immaginiamo una scuola fatta anche di momenti dedicati a esperienze di gruppo monitorate e senza l’impiego di numeri valutativi, il cui obbiettivo formativo sia quello di abituare i ragazzi a condividere le proprie idee e cercare strategie vincenti e collettive, atte allo sviluppo di progetti e l’ideazione di soluzioni creative.

“Non c’è nulla di più soddisfacente di vedere realizzata una propria idea”, spiega la docente Martina Chiarottin, che nel dire questo tenta di spronare i ragazzi a pensare all’università come a un momento speciale della vita in cui esprimere sé stessi e incrementare le proprie passioni.

Ed è vero, realizzare le intuizioni con le proprie mani fa crescere lo spirito e la mente, ma non c’è nulla di più formativo, professionalmente e come persona, che regalare un’idea al gruppo, perché sia di tutti, e lavorare insieme per crescerla e farla diventare realtà.

Martina
(Che dal Leopardi c’è passata!)

20130201-165101.jpg

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: